Riso Integrale: un concentrato di salute!

09 Aprile, 2015
Cos'è il Riso Integrale?  
E' il classico riso che conosciamo tutti, con la differenza che non viene sottoposto a tutti i trattamenti industriali del riso bianco. Per produrre il riso integrale è infatti sufficiente eliminare dai chicchi appena raccolti la lolla, cioè l'involucro esterno non commestibile, tutte le altre parti del chicco (crusca e germe, ricchi di vitamine, minerali e fibre) vengono quindi mantenute.
Il riso bianco, invece, viene privato della crusca e del germe, lucidato e trattato per conferire brillantezza.
Rispetto al riso bianco, il riso integrale contiene fibre e una maggior quantità di vitamine e minerali; ad esempio il doppio del fosforo e manganese, più del doppio del ferro, il triplo della vitamina B3, il quadruplo della vitamina B1 e una quantità di vitamina B6 dieci volte superiore.

Benefici del Riso Integrale
Si tratta di un alimento molto digeribile, adatto per chi soffre di difficoltà digestive e di sonnolenza post- prandiale (sonno dopo i pasti), inoltre non contiene glutine, quindi può venire tranquillamente assunto anche dalle persone celiache o con problemi di gluten-sensitivity.
Inoltre, grazie alla presenza della fibra:
- ha un elevato potere saziante quindi è adatto per chi deve perdere peso
- favorisce la regolarità intestinale
- riduce la fame nervosa
- stabilizza i valori glicemici (ottimo per i diabetici)
Infine sembra che aiuti a ridurre il colesterolo e a contrastare le malattie cardiache.

Ed ora la parte pratica: ecco come si cucina il riso integrale, passo dopo passo:







Per restare aggiornato su corretta alimentazione, lettura delle etichette e ricette salutari seguimi sulla mia pagina facebook!